Posts Tagged ‘sisma’

News dure per tempi interpretativi

8 marzo 2010

Su ScaricaBile 28

In Cile sisma di 8.8 gradi Richter. A Piscicelli sarebbe venuto il singhiozzo.

Vaticano: Accordo con la Sony per trasmettere le immagini del papa in HD. Non avevi mai potuto vedere così nitidamente dove finiva l’8 per mille che avevi destinato altrove.

Il terremoto in Cile ha spostato l’asse terrestre accorciando le giornate di 1,26 milionesimi di secondo. Dovrò regolare di nuovo il mio orologio atomico.

Berlusconi: “troppo fiscali con liste Pdl. Non si è mai vista l’esclusione di liste che avevano portato 250 firme in meno, in ritardo, senza timbri e alcune appartenenti a persone decedute”.

Dopo i ritardi a Roma, i legali di Formigoni vanno in ritardo a portare il reclamo. Non ridevo così tanto da quando si scoprì che un tizio aveva corrotto un avvocato per testimoniare in un processo dove si dibatteva di corruzione di giudici.

Boss scarcerato dopo 10 mesi. ‘Non pericoloso’ perchè ora scrive poesie. Ma aveva rischiato l’ergastolo, con gli acquerelli.

Harry Potter preferito al Codice Da Vinci come libro da preservare per i posteri. Tra qualche secolo Voldemort suonerà più realistico dell’Opus Dei.

Interessante mostra di calchi delle vittime di Pompei con una verita agghiacciante: Si sarebbero salvati, se avessero indossato il casco.

Woytila: in dubbio il miracolo. La suora ha perso il bambino.

GUINNESS: Otto tonnellate di cioccolato per una copia identica del campanile di San Marco. Il difficile sarà circondarla con un metro e mezzo di nesquik.

*Beckham: arriva il tatuaggio numero 18. Tutto iniziò col suo codice a barre.

Fumetti: Peter Parker a causa della crisi perde il suo lavoro. Sperava nel rinnovo, nonostante i sensi di ragno gli dicessero il contrario. Tutto sul nuovo numero “Sbrigati Obama, mi serve la copertura sanitaria”.
E se Gesù fosse stato bianco?    ‘Sti cazzi
Orlando: L’orca che qualche giorno fa ha ucciso la sua addestratrice e in passato ne aveva soffocato un’altra, ha ricevuto una prima lettera di Donatella Papi. Intanto al Seaworld son ripresi gli spettacoli. Con una nuova preda. [Con Melissa P2]

Silvio ama Silvio – Trivia

8 febbraio 2010

Dopo Noi amiamo Silvio, è arrivato l’attesissimo Silvio ama Silvio, ad opera di noi mentecatti di ScaricaBile.
Per vedere se avete studiato vi proponiamo il quiz:

Cosa stanno dicendo i protagonisti di queste foto?

Si ringraziano per la collaborazione Volpe e Cani&Porci

Esempio:

“Rapporti con Mills? No no mai avuti! Avevo capito Milf”

Alla Casa Bianca

1. “I consider sdes the fleg.. aspe’ non ricordo..come cazzo era?!?”
2. “e poi basta che dici a Michelle:  «quella? è solo la figlia del vecchio autista di Reagan»”
3. “Allora ci sono un italiano, un tedesco, e un negro..”
4. “I never said ‘suntanned’, I said ‘sul tandem’ ”
5. “Sulla P2 si sollevò un polverone, ma non ha fatto niente di male, come da voi il ku klux klan”

Con Walter Veltroni

1. “Come ministro ombra per le politiche giovanili pensavo a UAN, credi che sarebbe interessato?”
2. ” Ma silvio ho fatto come dicevi, è proprio indispensabile l’Africa?”
3. “O dici che ‘avverso’ è un termine troppo violento? Dico schieramento ‘differente’?”
4. “No silvio, napoleone aveva la mano dentro la giacca non fuori”
5. “Prodi adesso è finito. FI-NI-TO”
6. “Ma D’alema l’hai pagato tu, o è coglione di suo?”
7.  “Quella della ‘vocazione maggioritaria’ mi è venuta così, l’importante è che ora possiamo fare le riforme partendo da una posizione paritetica, scevra da niet ideologici…”
8. “Notte, Marrazzo, via Gradoli  …. io non t’ho detto niente”

Con la Merkel a L’Aquila


1. “non piangere ora, non ci son le telecamere”
2. “Dici che ho fatto ‘cucù’ troppo forte?”
3. “e questa, cancelliere, è l’eredità lasciataci dalla sinistra”
4. “si ma non si preoccupi, ora gli abitanti sono in villeggiatura”

Con Sarkozy e la Merkel

1. “E poi le sollevi i capelli e inizi a leccarla qui… Fidati, so che a Carla piace”
2. “E’ un bel lavoro davvero, non si vede nessuna ricucitura”
3. “preferisco quella puttana di tua sorella… così gli ha detto”
4. “Poi stanotte andiamo nudi in camera di Angela e le facciamo cucù”
5. “Senti, se aggiungo anche quella asiatica tu mi dai un’altra centrale e siamo pari”

In mezzo alla folla


1. “più teso? o va bene così il braccio?”
2. “sentite: odore di santità”
3. “ndo sta quello con la statuina?!? Avevamo detto alle 19:00”
4. “signorina sono io che le ho offerto lo champagne”

Red Hot Sick Puercos

28 aprile 2009

puerco mexicano influencado

Sono già 150 le vittime in Messico per l’influenza suina, con 3 casi di contagio accertati in Europa. Per l’OMS «Può colpire ovunque, nessun Paese è immune» ma i nostri ministri ci dicono che siamo al sicuro qua, che in Italia abbiamo «rischi insignificanti», proprio come dicevano per le banche e la crisi. Ancora una volta dicono: siate ottimisti, il terzo mondo è altrove, noi siamo l’Italia mica cazzi, noi abbiamo vaccini antisismici e edifici antinfluenzali quindi dovete continuare a produrre e a guardare la TV. Stasera su Italiauno hanno programmato normalmente il terzo capitolo di Mission Impossible che trattava di un virus letale, tanto lo spettatore medio sa che il Dottor House ci salverà tutti; e se durante la pubblicità dovesse iniziare a ragionare verrebbe comunque inebetito immediatamente da un’altra raffica di ghiandole mammarie, urla e glutei sulle reti del biscione. Non che sia necessario scatenare una psicosi, ma nemmeno rispondere con un troppo italiota “Me ne frego” ad ogni minaccia che arriva da oltre confine, lasciandoci in balia della disinformazione istituzionale come dei bambini troppo piccoli per ricevere spiegazioni (tanto a Noi pensa Lui, come quando disse agli operai sardi che avrebbe chiamato l’amico Putin , ora probabilmente convincerà il Virus a lasciarci in pace, offrendo in cambio un posto in Rai a qualche battona messicana). Tra l’altro con la SARS erano abbastanza efficaci le semplici mascherine, dato che il contagio per avvenire necessitava di dosi di saliva notevoli, mentre in questo caso servirebbero maschere con un filtraggio molto maggiore. Intanto in Messico come se non bastasse c’è stata una scossa di quasi 6 gradi della scala Richter, esattamente come in Abruzzo, solo che non ci sono stati danni agli edifici. Questo dovrebbe farci capire che in quanto a civiltà non siamo proprio messi come ci hanno insegnato alle elementari.

News Recenti – in ScaricaBile 14

28 aprile 2009

p14

Pakistan
I Talebani sono ormai alle porte di Islamabad e si teme l’imposizione della Sharia. Borghezio in arrivo per realizzare una Linea Maginot con urina di maiale.

Copyright
Arrestati in Svezia gli amministratori del sito Pirates Bay mentre è stata rilasciata l’ultima versione di Emule Adunanza.

Durban II
Israele accusata apertamente di razzismo. Come sanzione il prossimo bombardamento dovrà avvenire a porte chiuse.

Novi Ligure
In carcere Erika de Nardo si laurea con lode. La commissione di docenti proponeva meno, ma lei ha patteggiato.

Reality
Terminati il Grande Fratello e la Fattoria. Ora potranno essere sciolti gli ultimi nodi sulle candidature del PdL.

Patente Gay
Il ragazzo a cui la patente era stata ritirata per “disturbo dell’identità sessuale” riceverà 100.000 euro dal Ministero, sufficienti appena a pagare i taxi che ha dovuto prendere finora per fuggire da teste rasate armate di spranghe.

Delanoë
Il sindaco di Parigi dubita che potrà avere gli stessi rapporti avuti coi precedenti sindaci di Roma anche con Alemanno, ricevuto in campidoglio con saluti romani. “Deve aver ricevuto informazioni sbagliate” ha detto un misericordioso Alemanno mentre per capriccio sollevava il pollice salvando la vita all’ennesimo senegalese pestato a sangue in periferia.

G8 in Abruzzo
Gli edifici in cui soggiorneranno e si riuniranno i Grandi della Terra saranno costruiti con seguendo i più severi criteri antisismici e in cemento armato, fino ai denti.

Aprile non è il mese della prevenzione

6 aprile 2009

Macerie in Abruzzo e Giampaolo Giuliani, il ricercatore che aveva previsto il sisma

In Abruzzo a tarda notte c’è stato un terremoto devastante di magnitudo 5.8 Richter e attorno al nono grado della scala Mercalli (Berlusconi è salito sul decimo per sembrare più alto nella foto). Decine di migliaia gli sfollati e le vittime sono già attorno al centinaio.
L’Italia è un paese sismico, ma non ditelo in giro, potreste causare pessimismo, e non si è mai visto un pessimista combinare qualcosa nella vita. Io invece non ho mai visto un pessimista correre tra i tori a Pamplona e finire incornato, ma sono punti di vista.

Per Guido Bertolaso i terremoti sono come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita.

Giampaolo Giuliani, il ricercatore dell’INFN che diversi giorni fa aveva preannunciato l’arrivo di un sisma devastante in Abruzzo, lavora proprio sul Gran Sasso dove sono installati dei rilevatori che in base alle emissioni di Radon e ad altri indici stimerebbero l’arrivo di un sisma. La Protezione Civile lo ha snobbato, denunciandolo per procurato allarme quando ha reso note le sue rilevazioni. Oggi purtroppo si è visto chi avesse ragione.

“Che sciocchezze, emissioni di gas… eheh” ha commentato divertito Gasparri che scavava tra le macerie, nel suo naso.

Berlusconi è vicino alle vittime, dichiarando di sentirsi anche lui un po’ abruzzese, per aver visto una volta il Milan giocare col Pescara. Per tirar su gli abruzzesi racconta la barzelletta dell’uomo che fa cadere l’orologio dall’ultimo piano e deve fare in tempo a raccoglierlo, nella variante in cui il palazzo crolla e l’uomo raggiunge l’orologio in caduta.
A breve farà partire la ricostruzione, un grande sforzo edilizio che darà nuova linfa all’economia della zona: tra le altre cose si potranno costruire case al 20% più a rischio, e i moniti dei ricercatori saranno al 30% meno ascoltati. Per le costruzioni antisismiche, invece, ci vorrebbe troppo tempo, e inutili studi.

Il Papa prega per le vittime e ricorda che gli edifici antisismici non sono la soluzione, e che anzi incoraggiano i terremoti.

Il Premier russo Medvedev esprime il cordoglio della Russia intera e offre il suo aiuto nel caso l’Italia abbia bisogno di esperti del loro ministero per le Emergenze, per collaborare con le operazioni di soccorso o eliminare giornalisti scomodi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: